Eli Tomac dopo la doppietta di Glen Helen ha parlato della sua scelta di non correre il Nazioni senza rammarico.

Il 23enne ha attirato critiche per la sua presenza nei GP di Charlotte e Glen Helen e poi l’assenza al 70° Nazioni che si svolge due settimane dopo la fine del campionato del mondo nel GP di California.

Alla richiesta di un commento Tomac ha detto: “E ‘dura. Per me questo è il mio trentaduesimo week-end di gare da gennaio, ho dovuto segnare un limite, perché abbiamo anche la Monster Cup [l’ormai tradizionale prova Supercross / evento del mese di ottobre]. Se avessi corso anche il Nazioni allora sarebbero stati dieci mesi e mezzo di gare. Bisogna fare un po ‘di stop per essere pronto per gennaio “.

Tomac, che ha corso al Nazioni in Germania nel 2013 e nel 2014 ha corso gare di Supercross internazionali in Francia, sembra contrito di perdere l’occasione di una terza possibilità di indossare la maglia a stelle e strisce. “E ‘un evento che non volevo proprio mancare, però,” ha aggiunto.

L’ex campione AMA 250SX ha vinto tutte e quattro le manche del suo debutto nella doppia MXGP di Charlotte e Glen Helen, che pur diverse in termini di pista e layout, e Tomac ha fatto una grande impressione. Interrogato se per lui sarebbe possibile ipotizzare una partecipazione all’intera stagione del Mondiale MXGP, ha detto: “Noi qui abbiamo un programma gare abbastanza regolare ma questi ragazzi (in MXGP) sono sempre in volo, in giro per il mondo per i GP e penso che viaggiare per tutti quei paesi è un grande impegno. Non lo so. Qui negli Stati Uniti è un po’ più facile perché sei sempre a casa “.

About The Author

Adam_Wheeler

Leave a Reply

Your email address will not be published.