Lo scorso fine settimana è stata la grande battaglia tra Max Nagl e Tim Gajser a movimentare il Gran Premio della Repubblica Ceca che è stato ospitato sui saliscendi della pista dura e sassosa di Loket. A suggellare il contrasto dell’ultima gara, questo week end i piloti saranno impegnati nella quattordicesima tappa del 2016 che si svolgerà a Lommel, pista pianeggiante e sabbiosa. La fama della pista belga è pessima, e se chiedete a tutti i piloti quale sia, tra i diciotto round iridati, il più duro, un buon 90% per cento vi risponderà proprio “Lommel”. Nello scorso Gran Premio le prestazioni di Max Nagl sono state strepitose, soprattutto per essere stato in grado di piegare due volte Tim Gajser, senza ombra di dubbio il pilota più in palla del momento. Max ha vinto nel 2012 il Motocross delle Nazioni con la squadra tedesca qui a Lommel e andrà alla caccia del podio anche questo fine settimana. Y’ chiaro che Nagl dovrà fare ancora i conti con Tim Gajser che lo scorso Aprile a Valkenswaard, la pista olandese situata a soli 30 km da Lommel, è stato capace di vincere la prima manche e chiudere al terzo posto il Gran Premio dimostrano di sapere andare molto forte anche sui fondi morbidi. Lo sloveno inoltre non ha mai mancato l’appuntamento col podio in questa stagione e guida la classifica iridata con ben 109 punti di vantaggio su Antonio Cairoli. Nel caso ve lo siate perso, Antonio Cairoli è tornato in sella alla fida KTM350SX-F lo scorso fine settimana a Loket e, anche se le cattive partenze non lo hanno aiutato in Repubblica Ceca, l’otto volte campione del mondo potrebbe tentare il colpaccio in quello che considera il suo secondo Gran Premio di casa, visto che a Lommel ci passa buona parte dell’anno. Gara di casa vera e propria per tre pretendenti al podio: Kevin Strijbos, Jeremy Van Horebeek e Clement Desalle potranno contare sul supporto del pubblico e saranno sicuramente velocissimi. Per quanto riguarda Romain Febvre, il campione in carica ha dimostrato a Loket di aver superato la botta rimediata in Inghilterra e, con un’altra settimana di test e allenamenti al suo attivo, sarà sicuramente un protagonista in Belgio. Ultimo pilota da tenere d’occhio è Shaun Simpson che si è aggiudicato il Gran Premio lo scorso anno. Purtroppo lo scozzese ha dovuto fare spesso i conti con infortuni e problemi alla moto ma siamo sicuri che a Lommel proverà a giocare un ruolo da protagonista. Nella classe MX2 il pilota su cui puntare per la vittoria sarebbe indubbiamente Jeffrey Herlings, ma l’olandese probabilmente non sarà della partita a causa dell’infortunio alla clavicola. Con lui fuori saranno Dylan Ferrandis, Jeremy Seewer e Pauls Jonass a giocarsi la vittoria assoluta. Anche Max Anstie ha dimostrato di avere le carte giuste per vincere ma l’inglese non ha mai brillato in continuità di risultati e a Lommel commettere un errore è molto più facile di quello che si pensi. La prima vittoria agguantata a Loket potrebbe dare una spinta in più a Dylan Ferrandis che però dovrà sicuramente vedersela con Seewer che, da parte sua, può contare sui consigli di un dieci volte campione del mondo come Stefan Everts. In dubbio la presenza di Pauls Jonass dopo il brutto trauma cranico che ha subito cadendo a Loket. Viste le particolarità della pista belga non è da escludere anche una buona prestazione da parte degli specialisti dei terreni sabbiosi come Brian Bogers e Brent Van Doninck.

Foto by

 

Sobre El Autor

cabro

Hacer Comentario

Su dirección de correo electrónico no será publicada.